Cerca nel blog

domenica 1 settembre 2013

Un Giorno

Mesi di assenza. Mesi pieni di cose, di Amore, di studio, di viaggi, di scoperte.
Oggi ho le lacrime agli occhi. Ho ancora le lacrime agli occhi per questa poesia, e per ieri. E per questa canzone. Insomma, perchè sì. Humor me.

Un Giorno

A te, amore, questo giorno
lo consacro a te.
Nacque azzurro, con un’ala
bianca in mezzo al cielo.
Giunse la luce
all’immobilità dei cipressi.
Esseri minuscoli
sbucarono sull’orlo di una foglia
o sulla chiazza del sole su una pietra.
E il giorno rimarrà azzurro
finché entrerà la notte come un fiume
e farà tremare l’ombra con le sue acque azzurre.
A te, amore, questo giorno.
Non appena, da lontano, dal sogno,
l’ho presagito e non appena
mi ha sfiorato il suo tessuto
di rete incalcolabile
ho pensato: è per lei.
Fu un battito d’argento,
fu un pesce azzurro che volava sul mare,
fu un contatto di sabbie abbaglianti,
fu il volo d’una freccia
che tra il cielo e la terra
attraversò il mio sangue
e come un raggio accolsi nel mio corpo
lo straripante splendore del giorno.
E’ per te, amore mio.
Io dissi: è per lei.
Questa veste è sua.
Il lampo azzurro che si fermò
sull’acqua e sulla terra
lo consacro a te.
A te, amore, questo giorno.
Come una coppa elettrica
o una corolla d’acqua tremante,
alzalo nelle tue mani,
bevilo con gli occhi e con la bocca,
riversalo nelle tue vene perché arda
la stessa luce nel tuo sangue e nel mio.
Io ti do questo giorno
con tutto quel che potrà portare:
le uve trasparenti di zaffiro
e la ventata rotta
che porta alla tua finestra
le sofferenze del mondo.
Io ti do tutto il giorno.
Con lo splendore e la sofferenza faremo
il pane della nostra vita,
senza rifiutare quanto porterà il vento
e non coglieremo solo la luce del cielo
ma anche le aspre cifre
dell’ombra sulla terra.
Tutto ti appartiene.
Tutto questo giorno con il suo grappolo azzurro
e la lacrima segreta di sangue
che tu troverai sulla terra.
E non ti accecherà il buio
né la luce abbagliante:
di questo intrigo umano
sono fatte le vite
e di questo pane dell’uomo mangeremo.
E il nostro amore fatto di luce oscura
e d’ombra raggiante
sarà come questo giorno vincitore
che entrerà come un fiume
di splendore nel cuore della notte.
Prendi questo giorno, amata.
Tutto questo giorno è tuo.
Lo do ai tuoi occhi, amore mio,
lo do al tuo petto;
te lo lascio tra le mani e tra i capelli,
come un ramo celeste.
Te lo do perché ti faccia una veste
d’argento azzurro e d’acqua.
Quando arriverà
la notte che questo giorno inonderà
con la sua sete tremante,
stenditi accanto a me,
toccami e coprimi
con tutti i tessuti stellati
della luce e dell’ombra
e chiudi i tuoi occhi allora
perché io possa addormentarmi.

[Pablo Neruda]



mercoledì 6 marzo 2013

Poesia in ottobre

...
I suoi pianti mi bruciarono le guance e il suo cuore
si mosse nel mio.
Erano questi i boschi, il fiume e il mare
Dove un ragazzo
Nell'ascoltante
Estate dei morti sussurrò la verità della sua gioia
Agli alberi, alle pietre e ai pesci della marea.
E il Mistero
Cantò
Ancora vivo nell'acqua e negli uccelli canterini.


venerdì 15 febbraio 2013

Love Song

He speaks Love better than I ever could.




Lonely cliffs and waterfalls
If no one sees me, i'm not here at all
You could be the one to liberate me From the sun
So please, give the moon to me
I'd be indebted to ya
Walk the dog and pay rent to ya
If you say the word, I'm yours
Oh sure...
Nothing ever goes my way
But with you here, that all will change
Suddenly I'm a new born child
And I'm ready to live a while with you
So much left to do
And so I thank you dearly
For letting me see clearly
Open up, she said
You're true, be you
I'm at home in my own skin
I'm like an ocean's tide come in
Yes you could be the one to hold my hand
beneath the full moon
You could be the one
You're true, you're true
You're true, you're true
You're true...

lunedì 28 gennaio 2013

Viene         E' arrivato. Come viene poi va.
Va                Quano viene lo accogliamo.
Viene      Quando se ne va non lo inseguiamo.
Va                  E' il momento di guardare
Viene       andar via. Un gomitolo di paure
Va             e sentimenti. Il capo ce l'hai tu
Viene        Puoi sciogliermi se vuoi. Posso
Va          sciogliermi se voglio. Posso. Voglio.
Viene         L'ho già fatto. I nodi sono al
Va           pettine e sono strappati dal vento.
Viene      Soffia sul mio viso, mi accarezza
Va             la pelle - assorbire le tue mani
Viene          sulla mia schiena - io voglio.

giovedì 24 gennaio 2013

lunedì 21 gennaio 2013

On the edge

Now I'm on the
edge of uncertain
love again
Now I'm waiting
for your hands
to reach me
Hold me
against all cold hearts
against all odds
Hold me tight
till moring comes
yellow morning
To embrace us
till nex time
till next love
Our love
yellow love
glowing love
Growing love
let it be
let it be
greater and warmer
Let it grow
please
this time


Sull'orlo sull'orlo sull'orlo
Mi butto!
Mi butto?
Mi butto.
Da sola o non da sola ha poca importanza.
Volare è un affare solitario comunque.
Però grazie che mi hai portato sull'orlo.
Ora non torno indietro.

lunedì 14 gennaio 2013

At last - Infine

Infine

infine
è la Pace
nello stomaco
nell'aria che respiro
dalla punta dei capelli fino alla punta delle dita
delle mani e dei piedi
nelle mie mebra vive
nel cuore che palpita
felice
dopo tanto
così tanto
tempo

la Pace
questa Pace
che mi regali
la tengo stretta
forse troppo
dovrei imparare a lasciarla andare
per averla sempre addosso
e non sentirla sfuggire
tra le mie mani serrate


At last

it's Peace
at last
in my gutt
in the air I breathe
from my hair to the edge of my feet
in my toes and in my living soul
in my joyful heart
beating loud
for the first time in long
so long
time

Peace
this Peace
you gave me
I'm holding it tight
maybe too much

I should learn to let it go
while I can
to have peace all over me
and wouldn't lose it
through my clenched hands

sabato 5 gennaio 2013

Vibro

Sentivo la mia terra
vibrare di suoni
era il mio cuore
E allora perchè
coltivarla ancora
come pensarla migliore?


Vibro in un posto
imprecisato, tra la gola
e il respiro
e già penso che non sarà lì per sempre
e che quando mi verrà
strappato
mi mancherà più di prima
perchè prima non conoscevo
la vibrazione
del suono
del suo suono e del mio
accordati
- un miracolo -
oggi,
ma domani chissà







Osservo con timore Bolormaa la Contorta
Concetto fatto carne nervi viscere legamenti
Sinuoso movimento
Monito terrorista che la retta è per chi ha fretta
Non conosce pendenze smottamenti rimonte
Densamente spopolata è la felicità
Densamente spopolata è la felicità
Preziosa
La felicità è senza limite e viene e va
La felicità è senza limite e viene e va
Viene
Viene e poi se ne va
Splendida Bolormaa arresa all'amore
Fluida contorta molle resistente
Lascia fluire il dolore
Che la felicità è senza limite
E va e viene
E va e viene

mercoledì 2 gennaio 2013

holydays

Sorry - absence due to Christmas, holydays, new year and so on.

Now, 2013. Let's have a chat. I have a series of requests.
Please don't give me more shit than a human being can handle.
Please keep annoying people out of my way, or if you can't, at least give me a flame thrower, so I can keep them away myself.
Also, please, throw panic attacks, anxiety and all her friends into someone else's way.
Perhaps you could consider sending some pain in the ass to tyrants, violents, stupid politicians and racist, sexist, fascist, disrespectful people.
Please make time to teach our governers not to give a shit about economy and money anymore, or at least to say only good things about stocks and market - 'cause they will follow.
Please make Israeli people remember what they've been through, so they can stop doing the same thing to other people.
And please, please, please let us get what we want this time.